Il progetto mira a ridurre il fenomeno del cyberbullismo a Palermo, e quindi a favorire la consapevolezza fra i giovani che un uso non ponderato del web costituisce un rischio di esposizione a pericoli di ordine personale e sociale. Nello specifico verranno reclutati 100 volontari fra genitori, nonni, docenti, educatori, psicologi, formatori, orientatori, assistenti sociali, avvocati, studenti, i quali, a valle di una formazione specifica, daranno vita a un comitato di volontari.

Il comitato si dividerà fra un lavoro di sensibilizzazione “reale” sul territorio comunale (previsti 4 comitati dislocati su Palermo, in particolare nelle 3 scuole coinvolte) che prevede la programmazione di incontri informativi, lo sviluppo di soluzioni concrete per supportare i giovani in difficoltà e il coinvolgimento di genitori e docenti, e uno “digitale”, consistente nella gestione e animazione di una piattaforma digitale. Tale piattaforma sarà caratterizzata dalla presenza di contenuti testuali e multimediali (video-denuncia, videogioco), chat e forum, anche in un’ottica di denuncia o di richiesta aiuto. I contenuti multimediali verranno sviluppati da 150 studenti (50 per istituto partner) all’interno di percorsi laboratoriali che prevedono una parte formativa più teorica e una creativa volta proprio allo sviluppo di video-spot, video-denuncia e videogiochi.

Infine durante i 18 mesi di realizzazione dell’iniziativa verranno promossi incontri informativi condotti da esperti del settore, e verrà costituita una rete locale che coinvolgerà, oltre ai partner di progetto, altri stakeholders fra enti locali, attori sociali e istituzioni scolastiche.

Soggetto responsabile:

ASSOCIAZIONE LA LINEA DELLA PALMA

Partner: 

AEFFE S.R.L. AGGIORNAMENTO FORMAZIONE CONSULENZA
ARCI SICILIA
ASSOCIAZIONE ASSOPROVIDER
C.I.R.P.E.
FACTORY S.R.L. SEMPLIFICATA
I.C. ALBERICO GENTILI
IISS A. VOLTA
ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE VITTORIO EMANUELE III